Promozione allatta­men­to al seno Svizzera

Corona virus COVID-19 et l'allattamento al seno

Gli scienziati dell’università di Ulm sono stati i primi a dimostrare la presenza dell’RNA virale del coronavirus in un campione di latte. Non è stato tuttavia possibile determinare chiaramente se la donna ha infettato il suo bambino attraverso questa o un’altra possibile via di trasmissione. Gli anticorpi rilevati già qualche tempo fa nei campioni di latte materno danno motivo di credere che il latte materno possa avere un effetto protettivo.

Se una madre che allatta si ammala di COVID-19, il bambino è già stato esposto al virus durante il periodo di incubazione, pertanto la madre può continuare ad allattare finché si sente in grado di farlo. (Fonte: Associazione svizzera consulenti per l'allattamento e per la lattazione, in tedesco e francese)
28.5.2020

Informazioni approfondite



Pause per l’allattamento retribuite nell’home office

Quando lavorate nell’home office, dovete registrare personalmente il tempo di lavoro. Continuate a beneficiare del diritto alle pause per l’allattamento retribuite in relazione alle vostre ore di lavoro quotidiane. Potete organizzare le pause come preferite, ma devono essere dedicate esclusivamente all’allattamento. (Vedi anche la FAQ n. 23)

Ulteriori domande e risposte giuridiche in relazione all'attuale situazione pandemica


Video con gli esercizi per le donne durante e dopo la gravidanza

Video con gli esercizi per fare a casa


Ufficio Promozione allattamento al seno Svizzera

A causa della situazione attuale, lavoriamo sempre più spesso nell'ufficio di casa. Questo limita la nostra disponibilità telefonica. Vi chiediamo gentilmente di contattarci via e-mail se possibile. Grazie per la vostra comprensione! (contact@allattare.ch/ gs@allattare.ch)


Gli ordini continueranno ad essere evasi il più rapidamente possibile. Si prega di ordinare nel shop.


Indirizzo
de fr it en
0
AttualitàCorona-virusAgenda